Live a Milano – Novembre 2018

FullSizeRender

Non solo JazzMi a novembre ma anche pioggia, prog, noise e rock’n’roll.


Andrea Lazlo De Simone – Venerdì 9, Serraglio

Cantautore, indie-prog, autoprodotto


Peter Kernel – Venerdì 9, Cox 18

Due, dal Canton Ticino, post punk


Fantastic Negrito – Domenica 11 e Lunedì 12, Santeria Social Club

Black roots, morto, risorto


Public Service Broadcasting – Giovedì 22, Serraglio

Londinesi, elettro-art-rock, lievemente impegnati


Idles – Giovedì 22, Magnolia

Da Bristol, post hardcore, carichissimi


Mudhoney – Venerdì 23, Santeria Social Club

Da Seattle, trentennali, grunge core


 

Live a Milano – Novembre 2018 / Speciale JazzMi

unnamed

Come si fa a non dedicare uno spazio speciale all’appuntamento jazz di Milano che continua a crescere di anno in anno. L’edizione 2018, la terza, si prospetta notevole, con un programma di 210 eventi dall’1 al 13 novembre, di cui, tra l’altro, 70 sono gratuiti. Vietato mancare, perché ce n’è davvero per tutti i gusti. Questa è la mia selezione di 6 concerti.


Kamaal Williams – Venerdì 2, Triennale

British, experimental jazz, anni ’90


Colin Stetson – Domenica 4, Triennale

Sassofonista, americano, più elettronica che tradizione


Camille Bertault – Mercoledì 7, Triennale

Parigina, standard con brio, tra Elis Regina e Boris Vian


Abdullah Ibrahim – Giovedì 8, Triennale

Pianista, sudafricano, guru musicale e spirituale


Yazz Ahmed – Venerdì 9, Triennale

Dal Barhein a Londra, trombettista, psychedelic arabic jazz


Marquis Hill Blacktet – Sabato 10, Triennale

Trombettista, tra post bop e r’n’b, avvolgente


 

 

Live a Milano – Ottobre 2018

IMG_4615

da Album Italiano – Laterza Editore


Suede – Giovedì 4, Fabrique

Band culto, dal Brit Pop alla Brexit, ancora sull’onda


Low – Venerdì 5, Teatro dal Verme

25 anni di vita, un nuovo bellissimo album, per farci un figurone


The Handsome Family – Domenica 14, Serraglio

Alt-country, dal New Mexico, come in un film (meglio noti per la sigla di True Detective)


The Marcus King Band – Lunedì 15, Santeria Social Club

Dal South Carolina, r&b, per riflettere sui 22 anni di Marcus…


Ólafur Arnalds – Martedì 16, Auditorium di Milano

Dall’Islanda, polistrumentista, ambient


Laurel – Giovedì 25, Ohibò

3 Ep e 1 album, da Londra, se vi piacciono Florence and the Machine


 

 

Live a Milano – Settembre 2018

0

Chiosco di Pippo, Palestro


A Place to Bury Strangers – Giovedì 6, Magnolia

Dark noise, da New York, freschi di quinto album


Mercury Rev – Mercoledì 12, Serraglio

Dream pop della prima ora, se vi piacciono Spiritualized e Flaming Lips, con lui/lei


Pere Ubu – Giovedì 13, Santeria Social Club

Dagli anni 70, rivoluzionari, imperdibili


Jonathan Wilson – Domenica 16, Santeria Social Club

Folk Rock, tipo bazzico Laurel Canyon (quartiere di LA – come Joni Mitchell, Crosby, Stills Nash e Young, i Doors…), album: Gentle Spirit


I want to like you but I find it difficult (Monolake Live Surround, Burnt Friedman, Joy Orbison, Baby Vulture, Craig Richards) – Venerdì 28, Fondazione Prada

Line up di 5 artisti, sperimentale-elettronica, della serie mi si nota di più se vado


Tash Sultana – Sabato 29, Fabrique

Dalla Nuova Zelanda, giovanissima eppure navigatissima, bravissima

Live a Milano – Giugno 2018

FullSizeRender-1


Zuma Festival – Venerdì, Sabato, Domenica 1-2-3, Cascinet

Psichedelico, internazionale, bucolico

29598055_393818471092545_5766180482118249315_n


Guano Padano – Martedì 5, Carroponte

Spaghetti Western, ottime collaborazioni, raffinati però veraci

 


Breeders, Mercoledì 6, Santeria Social Club

Rockers, storiche, ma ancora toniche


Sudan Archives – Mercoledì 6, Apollo

Afroamericana, violinista nella tradizione fiddle, elettro-hiphop


Giant Sand – Mercoledì 13, Palazzo Litta Cultura

Dall’Arizona, desert rock, all’interno della rassegna Geografie del Contemporaneo


Bedouine – Sabato 23, Triennale

Debuttante, cresciuta in Arabia Saudita e Stati Uniti ma di origini siriane, all’interno del Tri.p Festival 

Live a Milano – Aprile 2018

Restiamo vivi a Milano: sarà pure Aprile ma c’è poco da dormire. Ecco la selezione della solita cricca di 6 concerti.


FullSizeRender


Imarhan – Mercoledì 4, Ohibò

Dall’Algeria, psych-tuareg, se vi piacciono i Tinariwen


Bud Spencer Blues Explosion – Giovedì 5, Santeria

Analogici, rock blues, da Roma


L.A. Witch – Sabato 7, Ohibò

Tre belle streghette da Los Angeles, riverberose, goth garage


Erlend Øye – Martedì 10, Santeria

Un King of Convenience, simpatico, arioso


Shout Out Louds – Domenica 22, Ohibò

Indie pop, dalla Svezia, 15 anni di carriera


Metz – Lunedì 23, Magnolia

Dal Canada, post hardcore, prodotti da Steve Albini

Live a Milano – Marzo 2018

IMG_0767

Double Sided Octet al Garage Moulinski 

Come bonus ai 6 concerti aggiungo Slowdive domenica 4 e i Suuns venerdì 30. Buona primavera!


Bilal – Venerdì 2, Biko

Nu soul, ha collaborato con Robert Glasper e Kendrick Lamar, sexy groove


The Pains of Being Pure at Heart – Lunedì 5, Magnolia

Da New York, indie pop, belli freschi


Lee Ranaldo – Mercoledì 7, Magnolia

Classicone, dai Sonic Youth, almeno per dovere


Stella Maris – Sabato 10, Ohibò

Supergruppo, italiani, rassicuranti


Man Forever – Lunedì 12, Santeria Social Club

Sperimentazione e percussioni, ideazione di John Colpitts (batterista per Laurie Anderson), gratis


Phoenix – 20, Fabrique

Francesi, piacionissimi, ballabili