Live a Milano – Aprile 2019

Intanto, più o meno fuori dal Salone…

Blaze

The Blaze, Fabrique

 


Enrico Gabrielli + Dente – Martedì 2, Santeria Social Club 

Terzo dei 5 appuntamenti della rassegna Abat Jour, dedicato a Sergio Endrigo, gratis con prenotazione


Alfa Mist – Sabato 13, Biko

Compositore, produttore, nu jazz britannico


Sinedades – Lunedì 15, Gattò

Primaverili, da Pisa, riferimenti: Caetano Veloso e Kings of Convenience


Beirut – Giovedì 18, Alcatraz

Etno-indie, dal New Mexico, al quinto album


Noname – Sabato 20, Santeria Social Club

Da Chicago, slam poet, jazz rapper


dEUS – Domenica 28, Magnolia

Belgi, per il 20esimo di Ideal Crash, rockettari eclettici

Live a Milano – Marzo 2019

0

Pause, dicembre 2018


The Blaze – Mercoledì 6, Fabrique

Duo parigino, elettronici, immersi in una cinematografica periferia


Wild Nothing – Giovedì 7, Santeria

Al decimo anno di vita, dream pop, con venature new wave


Omar Souleyman – Venerdì 8, Magnolia

Siriano, dabke techno, il suo curriculum spazia dalle feste di matrimonio fino al Primavera Sound passando per la cerimonia del Nobel per la Pace


Massimo Volume – Giovedì 14, Auditorium Fondazione Cariplo

Dalla scena underground di Bologna, cultura e controcultura, unici


Joshua Abrams– Lunedì 18, Santeria

Bassista, sperimentatore, collaboratore di tanti artisti (dai Tortoise a Bonnie Prince Billy)


Daniel Blumberg – Martedì 19, Triennale

Giovane, tormentato, slowcore

 

 

The Best Is Yet to Come 2018

 

FullSizeRender

4 amici e una chitarra

 

A dieci giorni da Natale, ammalarsi è già un regalo. Sto in casa con quattro amici e una chitarra ad assemblare la playlist di fine anno 2018. Alcune scoperte e delle conferme, cose da ascoltare per dilatare il tempo e rallentare il ritmo. Certo manca il meglio ma quello, prima o poi, arriverà. Buon ascolto.



 

Live a Milano – Settembre 2018

0

Chiosco di Pippo, Palestro


A Place to Bury Strangers – Giovedì 6, Magnolia

Dark noise, da New York, freschi di quinto album


Mercury Rev – Mercoledì 12, Serraglio

Dream pop della prima ora, se vi piacciono Spiritualized e Flaming Lips, con lui/lei


Pere Ubu – Giovedì 13, Santeria Social Club

Dagli anni 70, rivoluzionari, imperdibili


Jonathan Wilson – Domenica 16, Santeria Social Club

Folk Rock, tipo bazzico Laurel Canyon (quartiere di LA – come Joni Mitchell, Crosby, Stills Nash e Young, i Doors…), album: Gentle Spirit


I want to like you but I find it difficult (Monolake Live Surround, Burnt Friedman, Joy Orbison, Baby Vulture, Craig Richards) – Venerdì 28, Fondazione Prada

Line up di 5 artisti, sperimentale-elettronica, della serie mi si nota di più se vado


Tash Sultana – Sabato 29, Fabrique

Dalla Nuova Zelanda, giovanissima eppure navigatissima, bravissima

Live a Milano – Maggio 2018

FullSizeRender

La vera musica è tra le note – metro lilla, Milano


Sons of Kemet – Giovedì 10, Biko

Londinesi, postcolonialisti, afrojazz


Cosmo Sheldrake – Giovedì 10, Serraglio

Allegrotto, elettronico, inglese


Tulipa Ruiz – Venerdì 11, Biko

Dal Brasile, sperimentatrice, bella voce


Black Milk – Sabato 12, Biko

Da Detroit, cento per cento black, una botta di energia


Be a Bear – Lunedì 14, Gattò

Da Bologna, ha fatto un album intero con l’iphone, giusto una capatina


Bryde,Martedì 15, Serraglio

Indissima, da Londra, con lui per imboscarsi

Live a Milano – Febbraio 2018

 

FullSizeRender-3

Frank Zappa al Laghetto di Redecesio, Segrate, secondo Tanino Liberatore


Iron & Wine – Lunedì 5, Alcatraz

Indie folk, rilassato, deriva da un integratore dietetico contenente ‘Beef, Iron and Wine’


Bob Corn – Venerdì 9 – La Scighera

Aka Tiziano Sgarbi, folk, presenta anche il suo corto ‘Inagibile’ (sul post sisma in Emilia)


Son Lux – Lunedì 12, Magnolia

Raffinati, il cantante Ryan Lott è in una band con Sufjan Stevens, da studiare


Belle & Sebastian – Martedì 13, Fabrique

Dei classici, da Glasgow, tra chamber pop e twee


Vök – Lunedì 19, Serraglio

Dall’Islanda, se siete da Haelos e The XX , trip-Pop


Fever Ray – Martedì 20 – Fabrique

Karin Dreijer Andersson dei Knife, un filo angosciante, ma anche elettrizzante

The Best is Yet to Come – Una playlist dal 2017

FullSizeRender-1

17 x 17 x 1 ora e 7 minuti: una playlist di canzoni uscite nell’anno appena andato. Qualcosa di bello, perché invece il meglio deve ancora venire. A buoni intenditori poche parole…